Mi Attivo

335 5380022 info@miattivo.org

Menu

Salute nelle città: Bene Comune

La Salute nelle città : Bene Comune

Di In Senza categoria Il 30 luglio 2017


Salute nelle città: è bene comune. Oggi, all’alba del terzo millennio, in tutto il mondo, alla luce di nuove conoscenze socioculturali non solo mediche, di una maggiore aspettativa di vita alla nascita, di politiche mirate di welfare. Il concetto di salute si è ampliato coinvolgendo altri aspetti più globali e importanti della vita dell’individuo.

Questo nuovo concetto di salute non si riferisce meramente alla sopravvivenza fisica o all’assenza di malattia, ma coinvolge anche gli aspetti psicologici e mentali, le condizioni naturali, ambientali, climatiche e abitative, la vita lavorativa, economica, sociale e culturale. Tutto questo ha nelle città il fulcro dell’azione delle politiche sanitarie.

Healthy City: l’importanza della salute come bene collettivo. Oggi questa nuova definizione di salute che parte dalle città, ha permesso al WHO di coniare il termine di healthy city, che non è una città che ha raggiunto un particolare livello di salute pubblica. E’ piuttosto una città che è conscia dell’importanza della salute come bene collettivo e che ha messo in atto delle politiche chiare per migliorarla, principalmente attraverso la promozione e implementazione di attività volte a rendere i cittadini fisicamente attivi nella vita quotidiana.

La città è un bene collettivo o comune, in quanto i cittadini residenti negli spaziurbani condividono non solo gli spazi comuni, quali parchi, strade e servizi, ma anche la cultura e la salute.

Il bene comune richiama tutti i cittadini all’etica e al rispetto delle regole di convivenza civile  che ci siamo date, ad un circolo di comportamenti virtuosi fatto di rispetto reciproco, in cui non c’è chi guadagna e chi perde, ma si vince tutti, perché si agisce nell’interesse di tutti e nel rispetto di ciascuno.

Bene Comune sono uomini e donne, cittadini che non si preoccupano semplicemente di pagare le tasse, ma costruiscono, sostengono, giorno dopo giorno, la vita della società, della collettività, puntando ad un’economia che cerca di essere moderna, inclusiva e sostenibile, al “servizio al bene comune”

L’importanza della politica come espressione del bisogno di vivere insieme e coltivare i valori. Se la politica dev’essere veramente al servizio dei cittadini, ne consegue che non può essere sottomessa al servizio dell’economia e della finanza e deve diventare espressione dell’insopprimibile bisogno di vivere insieme in unità e coltivare valori comuni, quale la ricerca della salute.

Il bene comune in questo contesto rappresenta un valore guida e un obiettivo da perseguire, chiamando tutti a raccolta per consegnare alle future generazioni un sistema salute altrettanto equo e sostenibile, con i sindaci e gli amministratori locali come garanti di una sanità equa e che consideri la salute della collettività come un investimento e non solo come un costo.

Cittadini virtuosi e passaparola. Bisogna chiamare i cittadini ad agire in prima persona, non solo attraverso comportamenti virtuosi ma anche attraverso il passaparola, la sensibilizzazione, e l’impegno a far riflettere su questi temi chi è vicino a noi.
Tratto dalla campagna promozionale: la salute nelle città think thank-Rosapia Farese @FareReteBeneComune


Lascia un commento